Cipro - Curiosità

Cipro… in tavola

Cipro… in tavola

Episkopio: chiesa ortodossa di Sant’Andrea

Episkopio: chiesa ortodossa di Sant’Andrea

Collage cipriota

Collage cipriota

Troodos Mountains

Troodos Mountains

Kyrenia

Kyrenia

Il caravanserraglio di Buyuk-Han, Lefkosa

Il caravanserraglio di Buyuk-Han, Lefkosa

Kourion Beach

Kourion Beach

 Golden Beach, penisola di Karpas

Golden Beach, penisola di Karpas

Pafos, Blue Lagoon

Pafos, Blue Lagoon

Ayia Napa Beach

Ayia Napa Beach

 

Cipro - Curiosità

A Cipro è stata rinvenuta quella che sembra essere stata la più antica profumeria del mondo conosciuto. Nel sito di Pyrgosmavroraki a 55 miglia da Nicosia, nel quale ha lavorato un team italiano, sono state rinvenute strutture e contenitori risalenti a quattromila anni fa che erano utilizzati per contenere essenze profumate.Le essenze, una volta ottenute, venivano conservate nelle giare di argilla, dopo essere state prodotte utilizzando essenzialmente piante del luogo e soprattutto appartenenti alla vegetazione mediterranea, come mirto ed alloro, anice e bergamotto, cannella e altre tipologie di aromi che sono usati ancora oggi nella produzione dei profumi.

Gli scavi sono iniziati nel 1998 e hanno portato alla luce un vero e proprio stabilimento industriale che è stato distrutto, secoli fa, da un incendio o da un sisma. Gli esperti stanno cercando di trarre dalle giare d'argilla dei campioni per poter intrappolare i residui dei profumi ed analizzarli, e chissà, farli rivivere ancora una volta. I vasi utilizzati dagli antichi ciprioti erano i cosiddetti Askoi, del tipo molto utilizzato anche in Grecia ed Italia, piccole tazze e vasi di minime dimensioni. Una buona parte di questi reperti sono conservati oggi a Roma, nei Musei Capitolini, e vengono talora esposti durante mostre temporanee per far conoscere, a distanza di secoli, cosa era la moda e la bellezza in quest'isola.